Concorso CONAI “Io riciclo, e tu?”

Da sempre l’essere umano ha creato confezioni per proteggere la propria merce e oggi un terzo dei rifiuti domestici è composto proprio da rifiuti di imballaggio, ma nessuna paura! Il CONAI – COnsorzio NAzionale Imballaggi – si preoccupa di riciclarli e dargli nuova vita. Ma non solo. Con il progetto didattico “Riciclo TVB” si impegna a creare cittadini responsabili e attenti alla sostenibilità ambientale.
L’iniziativa è rivolta alle scuole secondarie di primo grado e consente ai docenti di condividere con i propri alunni politiche ambientali concrete, in particolare quelle relative alla promozione della raccolta differenziata e ai vantaggi ambientali ed economici del riciclo. Alle classi sono fornite mappe concettuali, schede operative e percorsi didattici interattivi sui processi di riciclo dei materiali di imballaggio per facilitare la comprensione del significato di imballaggio, la consapevolezza dei rifiuti che popolano la nostra vita quotidiana oltre la scoperta dei rifiuti intesi come risorsa da valorizzare.
Per rendere più dinamico il progetto sono previste diverse attività creative: si va dalla realizzazione di una “carta d’identità” dell’imballaggio all’analisi della quantità e qualità degli packaging utilizzati in famiglia, fino all’elaborazione di un questionario sul comportamento dei cittadini nei confronti della raccolta differenziata.
Al progetto si affianca la nuova edizione del concorso a premi “Io riciclo, e tu?” rivolto alle scuole secondarie di primo grado e al biennio delle scuole secondarie di secondo grado. Gli studenti sono chiamati a realizzare una campagna di informazione e sensibilizzazione rivolta ai cittadini del proprio Comune di residenza incentrata sulla raccolta differenziata e sul riciclo di sei materiali da imballaggio: acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro.
Come potranno farlo? I canali e gli strumenti saranno molteplici. Le classi potranno infatti scegliere se realizzare cartelloni, manifesti, spot radiofonici o televisivi. Potranno decidere se utilizzare matita e carta, computer, smartphone o telecamere. Ciò che conta è la creatività, che dovrà essere messa in campo per (in)formare i propri concittadini per la realizzazione di una corretta raccolta differenziata.

Il concorso è partito il 29 settembre e si concluderà il 27 marzo 2015.

A giudicare i lavori sarà una giuria composta da un rappresentante del CONAI, uno del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e uno del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.  Il premio per la classe vincitrice sarà un Kit composto da una lavagna interattiva multimediale e un proiettore.
Le regole del concorso sono consultabili sul sito internet www.riciclotvb.it

Fonte: www.envi.info

Pubblicato nella News