EcoPoint CRAI

Vendita di prodotti alimentari sfusi mediante erogatori automatici che permette di limitare la produzione di rifiuti riducendo il volume degli imballaggi. Il progetto EcoPoint non solo contribuisce alla riduzione dei rifiuti da imballaggi, ma porta anche al consumatore un grande vantaggio in termini di risparmio economico, offre infatti la possibilità di acquistare sfusi prodotti che oggi esistono solo confezionati, quali caffè, cereali, pasta, riso, caramelle, legumi, spezie, frutta secca, andando così a ridurre l’impatto ambientale, generato oggi in Italia da più di 12 milioni di tonnellate di imballaggi, destinate in gran parte a trasformarsi in rifiuti.
Permette al consumatore di acquistare solo la quantità desiderata, utilizzando per il trasporto sacchetti di un  materiale innovativo certificato, compostabile e biodegradabile, che possono essere utilizzati successivamente o smaltiti senza impatto ambientale. Si ottiene così una riduzione degli sprechi e del packaging, che si traduce in un risparmio energetico ed economico anche per il consumatore; privata infatti della “tradizionale confezione a perdere”, la merce può costare fra il 10 e il 70% di meno.
L’EcoPoint si basa su contenuti tecnologici di avanguardia e altamente innovativi. Gli erogatori, realizzati a iniezione in policarbonato trasparente, sono idonei al contatto con alimenti, inalterabili nel tempo, molto solidi e resistenti ai raggi UVA, il che consente il prolungamento di fragranza e freschezza.

Promotore: Privati – CRAI.

Attività:
Vendita prodotti sfusi o alla spina.

Paese: Italia.

Fonte: http://www.federambiente.it

Link: www.plef.org

Scheda approfondimento:
ECOPOINT CRAI