Modello proposto

Il modello di Piano di riduzione dei rifiuti già implementato in alcune GDO dei comuni di Trento e Reggio Emilia, verrà capitalizzato, rivisto e adattato sulla base della diversa natura degli Enti locali e degli stakeholders presenti nei territori coinvolti (Siracusa e Ragusa) attraverso un processo di coinvolgimento dei principali attori che contribuiranno ad una revisione del Piano (Comuni, GDO, associazioni di consumatori, associazioni ambientaliste, di volontariato sociale, etc..).
Il Piano, che contiene azioni pratiche di riduzione dei rifiuti, prevede una campagna di comunicazione da condurre sia all’esterno sia all’interno dei punti vendita coinvolti nella realizzazione sperimentale del Piano, attraverso l’implementazione di percorsi di “spesa leggera” e la promozione del percorso virtuoso intrapreso attraverso il progetto.

Tra le azioni del Piano saranno prese in considerazione le seguenti:
- commercializzazione e promozione Ecoshoppers (borse di tela e compostabili)
- Vendita di salumi e formaggi con materiale di confezionamento facilmente riciclabile
- Vendita e adeguata promozione di prodotti con ricarica
- Installazione di un contenitore per la raccolta delle pile usate e promozione pile ricaricabili
- Cessione di alimenti prossimi alla scadenza ad Associazioni benefiche o sconti ai clienti in prossimità della scadenza
- Riduzione dell’imballaggio primario (es. riso, dentifricio, maionese etc. senza scatola in cartone) per i prodotti a marchio
- Uso di cassette riutilizzabili per ortofrutta e reso dei bancali